Instagram

La tua destinazione per

Percorso delle 17 Chiese
I Sentieri Del Gusto
Mare
Arte e Cultura
Archeologia
Indietro

CENTRO STORICO

 
 

 

 
“…La parte alta della città che sembra voglia svincolarsi dal declivio collinoso su cui riposano le sue case, e forse desiosa di azzurro e di verde tende a stendersi, risalendo coi suoi fabbricati, ancora in alto, verso le montagne presilane che poi azzurramente cupe degradano sino, a poco a poco, a raggiungere le acque silenziose del classico golfo di Squillace” così descriveva Catanzaro il grande poeta italiano Giovanni Pascoli che visitò la città nel 1899.

 

Proprio per la posizione del centro storico, Catanzaro viene denominata la “città dei tre colli”. Il cuore antico del Capoluogo è adagiato a 300 metri sul livello del mare, su uno sperone roccioso denominato Trivonà, composto da tre colli e delimitato da profonde valli percorse dalla Fiumarella ad ovest e dal Musofalo ad est. 
I tre colli della città sono così denominati:
•    San Trifone (oggi San Rocco) è il colle che si incontra provenendo da sud. Ha un'altezza di 295 mt., qui anticamente era posizionata l'antica Porta Marina la principale via di accesso al centro storico. Su questo colle si trova la balconata di Bellavista dalla quale è possibile ammirare il panorama della città nuova e spaziare con lo sguardo per l'intero Golfo di Squillace da Crotone fino a Punta Stilo;
•    Del Vescovato (oggi piazza Duomo) è in posizione intermedia rispetto agli altri due colli ad un'altezza di 343 m sulla sua sommità è posizionato il Duomo da qui si snodano i vicoli le strettissime vie del centro storico denominati “coculi”.
•    Del Castello (oggi San Giovanni) è il colle posizionato in posizione più alta a 380 metri circa. Qui era costruito l'antico castello Normanno, oggi Complesso monumentale del San Giovanni.