Instagram

La tua destinazione per

Percorso delle 17 Chiese
I Sentieri Del Gusto
Mare
Arte e Cultura
Archeologia
Indietro

MUSMI

Parco della Biodiversità Mediterranea- Via V.Cortese 1 - 88100 Catanzaro- Tel. 0961-792899 - 795925 (reception)- Tel. 0961-84526-84621 – 3316425013

E-mail: info@musmi.it
 
Orari di Apertura: Da Maggio a Settembre da Martedì a Domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 20,00
Da Ottobre ad Aprile dal Martedì a Domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00

Il MUseo Storico MIlitare Brigata Catanzaro (MUSMI), inaugurato il 28 aprile 2007, è un museo specialistico che custodisce cimeli, armi e diviserelativi ad un periodo che va dall’età napoleonica alla seconda guerra mondiale.

Il MUSMI, inoltre, dispone di un’attrezzata sala conferenze. Sui vari schermi dislocati all’interno della struttura vengono proiettati continuamente spezzoni di materiale documentario dell’Archivio Luce.

Tutto il materiale esposto all’interno del Museo è stato raccolto attraverso la collaborazione di numerosi collezionisti che hanno fatto dono o deposito dei propri pezzi.

La nascita di un Museo specialistico è spesso strettamente collegata alla disponibilità di materiali che dalla dispersione, seguita all’uso, si convertono in collezioni tipologiche o a limitato lasso cronologico. Scopo principale dell’esposizione è quindi riconoscere nei singoli contesti quanto rappresenti generalizzazione o sia utile ad illustrare particolari momenti storici o l’evoluzione di settori specialistici.
È quanto è successo nella creazione del Museo di Storia Militare “Brigata Catanzaro” : l’unione di singole collezioni, nate in momenti e con aspirazioni diverse ha permesso quegli approfondimenti scientifici base della creazione allestitiva. Si è infatti partiti da nuclei presenti nel territorio e dovuti, nella nascita e nell’evoluzione, alla volontà, alla passione, alla capacità di rinvenimento da parte di privati e li si è uniti alle collezioni pubbliche legate ai momenti storici più significativi per la Nazione e per la stessa città di Catanzaro. L’operazione consiste nell’enucleare da questi ciò che possa rappresentare la storia locale inserendola negli avvenimenti di cui furono protagonisti i singoli cittadini e le istituzioni locali.
Il far coincidere l’inizio espositivo con l’epopea Napoleonica è motivato dalle profonde innovazioni tattiche ed organizzative che quest’epoca ha mostrato in contrasto con le statiche manovre degli eserciti fino a tutto il XVIII secolo.Queste innovazioni di carattere eminentemente strategico e spesso strategico-politico influiranno sulla struttura dell’esercito, sui suoi rapporti con la popolazione civile - basti pensare al sistema di reclutamento o alla presenza in particolari luoghi di caserme con numerosissimi militari - ma soprattutto sulle tecniche di combattimento sia di reparto che di singoli militari.
A spiegazione, spesso didattica di ciò, si sono voluti esporre divise, armi e decorazioni della Grande Armée non dimenticando che dai suoi ranghi sono usciti gran parte dei personaggi del nostro Risorgimento tanto che questo vede, almeno nella sua prima fase sino al 1849, l’utilizzo di armi, metodi ed uomini di cultura prettamente napoleonica.

Il MUSMI occupa un edificio di due piani:
il piano terra è occupato dalle collezioni napoleoniche e risorgimentali, il primo piano è riservato ai pezzi legati al periodo successivo; in particolare, in quest’area è visitabile la dettagliatissima ricostruzione in scala reale di una trincea.

 

Pagina precedente     Pagina successiva