Instagram

La tua destinazione per

Percorso delle 17 Chiese
I Sentieri Del Gusto
Mare
Arte e Cultura
Archeologia
Indietro

S.Omobono - Introduzione

Chiesa del SS. Salvatore o di S. Omobono
già sede della Confraternita dei Sarti

Sec. XII

In base a studi recenti, l’origine di tale struttura potrebbe far ipotizzare, nelle prime fasi costruttive, un edificio con una articolazione a due o più piani rientrante nell’edilizia normanna privata. Trasformata successivamente in luogo di culto e rimaneggiata dopo i terremoti del 1744 e del 1783, si presenta con dimensioni simili alle tante piccole chiese cittadine ad aula unica. La facciata è caratterizzata dall’ingresso ad arco con doppio giro di conci a cui si accosta, a tutta altezza sul lato destro, un’alta monofora cieca. Al di sopra dell’arco centrale una piccola trifora, oggi murata con materiali di risulta e con l’arco centrale completamente scomparso, sormontata da un tipico tema decorativo normanno con conci squadrati posti a spina di pesce. Di maggiore interesse il prospetto laterale prospiciente via De Grazia che mostra, ancora intatti, gli archi a tutto sesto che ripropongono la bicromia dei laterizi e dei conci di calcare della facciata a doppio giro, intervallate da tre monofore rese cieche da interventi successivi.

Chiesa Precedente    Approfondisci   Chiesa Successiva